L’ultima arrivata nel mondo dei dissipatori a liquido AIO (All in one) delle case produttrici di componenti per PC, è ASUS, che con la sua nuova gamma RYUO e Ryujin ha da subito riscosso un buon successo.

Entrambi i dissipatori si mostrano piuttosto performanti ma in particolare volevamo soffermarci sulla gamma RYOU che sembra offrire un rapporto qualità prezzo più competitivo rispetto al suo fratello maggiore.

Dettagli e specifiche tecniche del nuovo AIO di casa ASUS

Come la maggior parte dei dissipatori AIO per PC, l’ASUS ROG RYOU è disponibile in due versioni, in particolare il ROG RYOU 120 e il ROG RYOU 240 che come si può intuire, l’unica differenza è data dalla grandezza del radiatore.

Entrambe le versioni, dispongono di un waterblock per CPU compatibile con tutti i socket Intel e AMD, in particolare: LGA 115x,1366, 2011, 2011-3, 2066, AM4 e TR4.

La staffa per il montaggio del socket TR4 viene incluso nei processori Ryzen Threadripper.

Per quanto riguarda il waterblock è in rame con un ring RGB compatibile con ASUS Aura per impostare vari effetti e colori a piacimento e un piccolo schermo per mostrare le statistiche riguardanti temperature, velocità delle ventole e quant’altro.

Il radiatore è in alluminio e dispone di due o uno slot per ventole da 120mm a seconda del modello scelto.

Inoltre ha una altezza di soli 27mm, quindi si tratta di un radiatore di tipo slim e con una densità di 20 FPI.

Asus ROG RYOU price4you.it

Il tutto viene fornito con viti per il montaggio e ventole ASUS ROG che arrivano fino a 2500rpm, un airflow di 80.95 CFM e una pressione di 5.0 mmH2O.

Insomma si tratta di ventole piuttosto performanti per un dissipatore a liquido AIO di tutto rispetto.

Il kit fornito dispone infine di un backplate per il montaggio alla scheda madre.

Come si presenta nell’installazione?

Come gran parte dei kit AIO, con un minimo di esperienza, l’installazione si presenta abbastanza veloce e senza alcun tipo di problema.

Vi basterà infatti come primo step, montare il backplate alla motherboard, dopodichè potete montare il waterblock sulla CPU dato che la pasta termica è già pre-applicata.

Infine vi basterà fissare il radiatore al case e posizionare le ventole in configurazione push o pull a seconda della vostra impostazione e avvitare il tutto.

ASUS ROG RYOU price4you.it

Dopo che avete posizionato e fissato il tutto ti basterà collegare il cavo micro usb al waterblock e il cavo 4 pin sulla motherboard e per l’alimentazione basterà collegare il cavo SATA all’alimentatore.

E’ presente anche uno splitter ad Y per le ventole del radiatore, nel caso si voglia collegare più di una ventola.

Infine nella confezione vengono fornite anche le istruzioni al montaggio, quindi anche se siete alle prime armi potete sempre consultare il manuale.

Come si presenta in termini prestazionali?

Per quanto riguarda le prestazioni è stato preso in esame l’ASUS ROG RYOU 240.

Questo dissipatore a liquido AIO di casa ASUS non ha alcun tipo di problema a supportare overlock spinti fino a 4.8GHz per quanto riguarda Intel e 4.1GHz per quanto riguarda AMD con voltaggi anche al di sopra di quelli stock, restando sempre al di sotto degli 80 C° dipendentemente dall’airflow presente nel case, e dalla temperatura ambiente.

In idle invece, le temperature si aggirano attorno ai 35-40 C° e le ventole sono molto silenziose e quasi del tutto inudibili.

Tuttavia al massimo dell’utilizzo e con un overclock abbastanza spinto, le ventole inizia ad essere un po rumorose toccando i 40 decibel.

Insomma, se stai pensando di acquistare un ottimo dissipatore a liquido AIO di ottima qualità e aumentare tranquillamente le performance del tuo PC, allora con questo ASUS ROG RYOU (sia la versione da 120 che da 240) non avrai alcun tipo di problema.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here